titolo

Intro     Il Gioco delle Corde     Immagini     Video     Progetto Cordatrice     Katakana     Aggiornamenti     Contatti     Links

 

tag

 
 
 
Sono sempre stato affascinato dall'idea di costruire qualcosa.
Sia per semplice passatempo, sia per la soddisfazione
di riuscire a dare corpo e forma ad un pensiero.
 
E anche qui, in tema di corde, non ho saputo resistere.

 
 
 
 
Prototipo di cordatrice manuale #1
 
Dopo una ricerca di informazioni sulle tipologie di cordatrici (risalgono prevalentemente all'inizio del secolo scorso),
ma soprattutto sulla tecnica di realizzazione delle corde, ho creato il progetto relativo al primo prototipo.
   
Il funzionamento della macchina è abbastanza discreto, e la qualità delle corde
che si ottengono mi sembra assolutamente accettabile. Il rapporto di rotazione è 1:4,
quindi ad ogni giro del piatto dentato corrispondono 4 giri dei pignoni.
 
Nelle prove ho usato spago di canapa dello spessore di 1 mm (la denominazione tecnica, con questo spessore, è "titolo 2/4").
 
 
 
Ecco una tabella riassuntiva delle varie tipologie di filati (spaghi)
 
 
 
 
Qui, invece, due brevi video mostrano i dettagli della mia "creatura".
Forse potrebbe tornarti utile se volessi anche tu provare a realizzarne una.
:-)
 
 
 
 
 
 
 
Questa realizzazione non è comunque esente da aspetti che potrebbero sicuramente essere migliorati.
Primo tra tutti è la fluidità di funzionamento, aspetto maggiormente avvertibile durante le fasi di costruzione di corde lunghe.
 
Mi spiego meglio... considera che la torsione applicata ai fasci di filato comporta una loro riduzione, in lunghezza, di circa 1/3,
quindi, nel caso si vogliano realizzare corde di circa 8 m, il filato dovrà essere steso per circa 12 m.
Qui si avvertono inevitabilmente alcuni fastidiosi impuntamenti durante la rotazione del piatto dentato
(che, come avrai ormai capito, comanda la rotazione dei pignoni e quindi dei ganci a loro collegati).
 
Altro aspetto migliorabile, anche se di minore rilevanza ai fini pratici, riguarda invece la rumorosità della macchina.
 
 
 
Prototipo di cordatrice manuale #2
 
 Alla luce di quanto sperimentato, ho elaborato un secondo prototipo di cordatrice.
L'idea è stata quella di utilizzare parti già esistenti, e realizzate specificatamente per le trasmissioni meccaniche,
quindi la mia scelta si è indirizzata  su componenti (corona, catena e pignoni) per minimoto.
 
 
Ecco quindi l'anteprima di questo secondo progetto:
 
 
 
 
 
Qui invece, l'analisi delle componenti della cordatrice, e i dettagli costruttivi:
 
 
 
 
Per la realizzazione di questo prototipo di cordatrice sono stati utilizzati:
 
corona per minimoto da 60 denti
tre pignoni per minimoto da 12 denti
otto cuscinetti a sfera
catena per minimoto
pannelli in polietilene (cassa e base corona)
viti e dadi da 8 mm per corona e pignoni
viti e dadi da 5 mm per fissaggio base corona
rondelle varie in metallo
tubi in alluminio (spessori tra viti e cuscinetti, manovella, e tendicatena)
tubo di gomma (tendicatena)
staffe ribaltabili
pannello di legno (base per la cordatrice)
 
 
 
Unico dubbio che mi resta riguarda il montaggio dei pignoni.
Come avrai notato ogni pignone resta solidale alla vite solo perchè trattenuto da un dado.
  Nel corso delle varie prove non si sono riscontrati problemi di slittamento delle parti,
ma nel caso ciò dovesse accadere, valuterò se provvedere ad incollaggio oppure
 dando un punto di saldatura tra la testa della vite e il bordo del foro interno del pignone.
 
 
 
 
 
 
Insomma, sono proprio soddisfatto di questa macchina.
 Le soluzioni adottate offrono un'ottima fluidità di funzionamento, un buon rapporto di rotazione
(con pignoni da 12 denti e corona da 60 denti ho ottenuto un rapporto 1:5),
ed una riduzione significativa della rumorosità determinata dalla trasmissione a catena.
 
:-)
 
 
 
Cordatrice motorizzata
 
Ed ora, dopo le mie due cordatrici manuali, eccone una motorizzata.
Ma questa non è la mia.
 
Si tratta di una realizzazione curata da un mio amico, Mike Vanghelis,
il quale l'ha costruita basandosi su alcuni miei consigli e indicazioni.
 
E quindi vediamola subito in azione!!!